UN ANNO FATTO A MANO

Il 2018 è appena concluso e l’anno nuovo ha già spalancato le sue porte. Non è stato un anno affatto facile, questo, sul piano lavorativo. Anzi, non lo è stato proprio per niente. Mille difficoltà e discordanze si sono susseguite e dopo, queste, hanno lasciato spazio alla paura. La paura di non farcela. Il pensiero che non tutto possa andare bene, che le spese da sostenere a volte siano maggiori dei guadagni. Così a volte ti ritrovi di fronte un bivio.

Blumenberg, Koln
Germany
Vacanze di Natale BC Family 2018

La stanchezza ha in gran parte contribuito a far si che le paure piano piano si facessero spazio nella mia anima e che acquistassero maggior potere. Giorni di confusione e dubbi sul da farsi. Se mollare il colpo o continuare a picchiare forte, nonostante di forza ormai non ne trovassi molta.

Ma poi mi sono detta che non riuscirei a smettere, neppure se volessi. E’ quello che amo fare, quello per cui ho lavorato negli ultimi 3 anni e mezzo, quello che mi tiene sveglia la notte spalancando le porte dei sogni, facendomi studiare fino a tardi manuali su manuali di business on line per formarmi e fare in modo di riuscire a saperne sempre un pochino di più.

Solo chi sogna impara a volare… Cit.

E’ quello per cui sono partita da zero, dal nulla assoluto, e dopo mi ha portata a guadagnare qualcosina. E’ quello che prima non c’era e adesso c’è. Quello da cui non si può più tornare indietro perchè ormai ci credi troppo… E’ radicato dentro.

In questi giorni è arrivata la mazzata… I costi del sito on line di Bluecreazioni sono triplicati. Così, senza preavviso. Ed io che non riesco ad aggiornare il sito da mesi per mancanza di tempo ma che ugualmente lo reputo fondamentale per la presenza on line e la crescita di questo mio piccolo grande progetto che è Bluecreazioni – Handmade Lab. Così viste le considerazioni fatte sopra, ho chiuso gli occhi, li ho stretti forte, ho fatto finta di non vedere quelle paure e ho spinto il dito sul tasto PAGA ADESSO per i costi annuali del sito web.

dav

Quindi… Ho deciso di non fermarmi, di picchiare duro contro quelle paure e di lavorare notte e giorno, finchè reggo, per far si che BC, un passettino alla volta possa crescere insieme a me.

Non so ancora dove arriveremo e se arriveremo da qualche parte, ma so che il percorso mi piace parecchio… e voglio godermelo.

E allora partiamo!!!

Un abbraccio stritoloso,

Mary.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *